L’insegnante di Religione cattolica, nelle scuole di ogni ordine e grado, svolge un ruolo importante: a lui si rivolgono gli studenti che vedono una persona capace di ascolto mentre le famiglie, che scelgono l’Insegnamento della religione cattolica (Irc), sanno che potranno contare su una persona capace di alimentare fiducia.
L’insegnante di religione ha gli stessi diritti e doveri degli altri professori, ma alcune procedure sono differenti rispetto agli altri insegnamenti.

Insegnante di Religione nelle scuole secondarie di primo e secondo grado

Visto che l’accordo è entrato in vigore proprio da quest’anno, è giusto chiedersi come diventare insegnare di religione nel 2017 o come insegnare religione cattolica oggi. Bisogna essere in possesso dei titoli accademici di baccalaureato (primo titolo di studio delle Università Pontificie), Licenza o Dottorato in teologia o in altre discipline ecclesiastiche oppure il conseguimento di una laurea magistrale in scienze religiose secondo il nuovo ordinamento’.

Nello specifico, riportando il testo dell’intesa, ecco come diventare insegnante di religione nelle scuole secondarie di primo e secondo grado:

  • titolo accademico (baccalaureato, licenza o dottorato) in teologia o nelle altre discipline ecclesiastiche, conferito da una facoltà approvata dalla Santa Sede;
  • attestato di compimento del regolare corso di studi teologici in un seminario maggiore;
  • laurea magistrale in scienze religiose conseguita presso un istituto superiore di scienze religiose approvato dalla Santa Sede.

Insegnante di Religione nella scuola dell’infanzia e nella primaria

Per insegnare religione nella scuola primaria i requisiti richiesto sono:

  • uno dei titoli di qualificazione citati nel primo paragrafo;
  • da sacerdoti, diaconi o religiosi in possesso di qualificazione riconosciuta dalla Conferenza episcopale italiana in attuazione del can. 804, par. 1, del Codice di Diritto Canonico e attestata dall’ordinario diocesano.

Come viene assunto un insegnante di religione e quanto guadagna

Il professore di religione per poter insegnare deve presentare domanda all’Ufficio Scuola Diocesi della sua zona. Dopo la verifica dei requisiti l’ufficio propone al dirigente scolastico il nominativo dell’insegnante con l’indicazione delle ore d’insegnamento da svolgere ed il tipo d’incarico.

Anche gli insegnanti di religione hanno contratti con il MIUR e superare un concorso per insegnare. È possibile iniziare ad insegnare anche presentando la MAD, la domanda della messa a disposizione, come per l’insegnante di diritto nelle scuole superiori.

Il contratto di un insegnante di religione nelle scuole superiori

Abbiamo capito cosa deve fare insegnante di religione per iniziare ad insegnare, ma quale contratti può avere?

Gli insegnanti di religione cattolica possono avere tre tipologie di contratti:

  • a tempo indeterminato. A coloro che hanno superato il concorso, il Dipartimento assegna una cattedra con relativo contratto di ruolo;
  • supplenza annuale. Sono nominati per una sostituzione ad anno;
  • supplenza breve. Sono nominati per una sostituzione breve.

Per diventare insegnante acquisisci i 24 CFU

Il Corso 24 CFU per l’insegnamento si propone di fornire i crediti necessari per diventare insegnante in previsione della prossima Graduatoria GPS e nei Concorsi Docenti.


Acquisisci 2 Punti. Iscriviti ai corsi per le 4 certificazioni informatiche, 0.5 ogni certificazione

Graduatorie provinciali e di istituto, nelle tabelle di valutazione dei titoli, il punteggio previsto sarà di 0.5 punti a titolo, fino ad un massimo di quattro certificazioni, per un totale complessivo di 2 punti.

nelle GPS, le Graduatorie Provinciali per le Supplenze nelle scuole


PROMO Certificazioni

149,00
149,00
149,00

Acquisisci fino a 6 Punti. Iscriviti a una delle Certificazioni Inglese

La certificazione linguistica consente di ottenere nelle graduatorie GPS di livello B2 3 punti, C1 4 punti e C2 6 punti.

nelle GPS, le Graduatorie Provinciali per le Supplenze nelle scuole


PROMO – Acquisisci fino a 9 Punti. Iscriviti a una delle Certificazioni Inglese + Master CLIL (solo con la laurea)

Pacchetto abbinato “Certificazioni Inglese” + “Master Clil” da 1500 ore – 60 CFU, punteggio in graduatoria provinciale supplenze (GPS) o d’istituto.
Il Master Clil rilascia +3 punti in graduatoria se abbinato a certificazioni linguistiche.
Per aiutarti a scalare la graduatoria abbiamo pensato a ben tre offerte speciali pensate su misura per te:
Inglese B2 + Clil: 6 punti
Inglese C1 + Clil: 7 punti
Inglese C2 + Clil: 9 punti


Acquisisci fino a 3 Punti. Iscriviti a uno dei Master

I Corsi Master universitari annuali post-laurea di 1500 ore e 60 CFU crediti formativi, sono valutate 1 punto, fino ad un massimo di tre titoli conseguiti in tre anni accademici differenti, cioè, puoi acquisirne uno all’anno per 3 anni, per un massimo di 3 Punti.

nelle GPS, le Graduatorie Provinciali per le Supplenze nelle scuole

Valutiamo Piano Studi” Gratis!

Inviacelo!